ANPIL Sasso di Castro e Monte Beni

 

ANPIL Sasso di Castro e Monte Beni

 

Le aree naturali protette di interesse locale (ANPIL) sono aree inserite in ambiti territoriali antropizzati (cioè modificati, adattati e/o alterati dall'uomo), che necessitano di azioni di conservazione, restauro o ricostituzione delle originarie caratteristiche ambientali e che possono essere oggetto di progetti di sviluppo ecocompatibile.

Le ANPIL sono istituite e gestite in base alla Legge della Regione Toscana n. 49/1995, e sono inserite nella rete di aree protette assieme a parchi regionali e provinciali e riserve naturali.

L'Area Naturale Protetta di Interesse Locale "Sasso di Castro - Monte Beni" è stata istituita dal Comune di Firenzuola (con deliberazione di Consiglio Comunale n. 37 del 05/05/2007) ed è iscritta nell'elenco ufficiale delle aree protette regionali. Essa è gestita dal Comune di Firenzuola in collaborazione con il Comitato composto dai rappresentanti locali degli agricoltori-proprietari, degli ambientalisti e delle associazioni venatorie.

L'ANPIL "Sasso di Castro - Monte Beni" si estende per una superficie di 799 ettari. Al suo interno sono ricompresi l'Oasi di Protezione "Belvedere" (la cui costituzione risale al 1970), i rilievi di Sasso di Castro (1.276 metri s.l.m.), Monte Rosso (1.194 metri s.l.m.), Monte Beni (1.264 metri s.l.m.) e Monte Freddi (1.276 metri s.l.m.).

 

- Cartina dell'Area Naturale Protetta di Interesse Locale "Sasso di Castro - Monte Beni"